“I prossimi traguardi sono gli Europei in vasca corta a dicembre, gli Europei in vasca lunga ad agosto, l’anno dopo il Mondiale, e l’Olimpiade nel 2020″. Così Federica Pellegrini durante la sua visita alla 75esima edizione di EICMA, l’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo che si è conclusa domenica. “Non mollo, da qui a Tokio certo no, poi – ha precisato la Federica nazionale – penso che mi dedicherò ad altro”.
La plurimedagliata campionessa era al debutto personale alla manifestazione: un esordio durante il quale ha incontrato il pubblico e si concessa volentieri per selfie, autografi e un’infinità di sorrisi. Nell’area esterna MotoLive, poi, Federica Pellegrini ha potuto assistere ad alcune competizioni acrobatiche, che l’hanno davvero entusiasmata: “Per me è la prima volta ad Eicma, ma devo dire che è stato molto bello ed emozionante, ho visto anche le gare di freestyle: sono molto… matti!”.
Durante la visita alla 75° Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo, la fuoriclasse italiana del nuoto ha visto e sperimentato, anche di persona e in sella, alcune delle oltre 150 novità in materia di moto, cicli e tutto ciò che gravita nell’universo delle due ruote: è rimasta impressionata dai valori del pianeta due due ruote e dalla passione delle persone che visitano l’Esposizione e dalle aziende e lavoratori che alimentano un evento internazionale come EICMA: “C’è un’atmosfera bellissima, indipendentemente dall’Esposizione, che ovviamente è fantastica. Ma proprio la gente, davvero delle belle persone. Si vedono i valori di uno sport sano, come può essere il mio. Si vede che chi ha questa passione è come in una grande famiglia”.