Ennesima aggiunta di grande valore alla Night of Kick and Punch 9, organizzata sabato 15 dicembre al centro sportivo Vismara di Milano da Angelo Valente e dalla Sap Fighting Style e presentata da Elisabetta Canalis. Oltre agli incontri che vi abbiamo presentato in occasione della conferenza stampa, infatti, salirà sul ring anche il fenomenale Lorenzo Di Vara nella sfida contro Francesco Chiodi. I due combatteranno nella categoria dei 70 kg sulla distanza delle 3 riprese da 3 minuti ciascuna.

Sono in programma ben 16 combattimenti: 11 di kickboxing stile K-1, 1 di kickboxing stile full contact e 4 di thai boxe. La manifestazione inizierà alle 18.00, i combattimenti più importanti alle 20.30.

«Ho cercato di offrire il massimo al mio pubblico – spiega Angelo Valente – considerando gli atleti disponibili e le preferenze degli appassionati di Milano e provincia. I combattimenti di kick e thai del circuito New Era sono tutti molto attesi dai praticanti di sport da ring, come la sfida tra Andrea Masini e Lotfi Talbi per il titolo europeo di thai boxe WKF e il ritorno dopo un anno di assenza del campione del mondo WAKO-PRO Luca Cecchetti che affronterà Nicolas Rivas sulla distanza delle 3 riprese. Molto gradito anche il ritorno di Manuel Alberti che a Milano ha il suo seguito. I fans della thai non vedono l’ora di assistere al combattimento tra Lorenzo Di Vara e Francesco Chiodi. Come se non bastasse l’alto livello dei combattenti, avremo anche tanti personaggi dello spettacolo che amano la kickboxing come il mio amico Andrea Pucci».

Lorenzo Di Vara e Francesco Chiodi

«Di Vara-Chiodi è una sfida molto attesa dagli appassionati di thai boxe – spiega Angelo Valente – ed è per questo che ho voluto ospitarla all’interno della Night of Kick and Punch 9. A Milano e provincia la thai boxe è molto popolare da almeno vent’anni. Ricordo, negli anni ’90 del secolo scorso, il thai boxer di Liverpool Master Sken che faceva le sue esibizioni al Palalido di Milano nel corso dei galà di sport da ring. Master Sken era un allenatore di thai boxe, ma gli piaceva esibirsi spaccando con un calcio volante una mela posizionata sulla punta di una spada e il pubblico impazziva. La thai boxe è sempre stata presente nei miei eventi anche se non l’ho mai praticata perché non era nelle mie corde. Ho iniziato con la kickboxing all’età di 12 anni e non l’ho più abbandonata, ma penso che se un atleta ha delle basi solide in uno sport da ring può imparare anche gli altri».

Team Calzolari

Lorenzo Di Vara fa parte del Team Calzolari, diretto dal maestro Diego Calzolari che è la persona più adatta per parlare di questo atleta e della situazione attuale della thai boxe in Italia: «Lorenzo ha solo 22 anni, ma è già un thai boxer affermato. Dopo aver battuto nella stessa sera, il 24 febbraio scorso, Daniel Ferrigato e Filippo Solheid ed aver vinto il torneo Ring War, Lorenzo è stato richiesto dai maggiori promoter internazionali. Il 12 agosto scorso, all’Omnoi Stadium di Bangkok, ha superato ai punti l’idolo locale Kongwimut Kor Sangjan sulla distanza delle 3 riprese. La sfida è stata trasmessa dalla rete televisiva Channel 8. In quel momento Lorenzo aveva un record di 25 vittorie e 5 sconfitte mentre il suo avversario aveva sostenuto 95 incontri (70 vinti e 25 persi). Aver prevalso su un professionista che aveva più del triplo della sua esperienza dice tutto sul valore di Lorenzo. Se alla Night of Kick and Punch 9 Lorenzo vincerà avrà nel giro in un paio di mesi l’opportunità di combattere per una cintura importante».

Pawel Szymansky

Alla Night of Kick and Punch 9 Diego Calzolari ha anche un altro atleta: «Pawel Szymansky, come indica il suo nome è di origine polacca. Anche lui è fortissimo ed è molto richiesto all’estero. L’anno scorso, in Francia, nella manifestazione Go Fight 3, ha combattuto contro Madani Belhaddad per il vacante titolo europeo dei pesi leggeri WBC sulla distanza delle 5 riprese da 3 minuti perdendo ai punti. Il peso forma di Pawel è di 63 kg ma alla Night of Kick and Punch 9 combatterà per la prima volta sotto i 60 kg. Lorenzo e Pawel sono due  esempi della validità della scuola italiana di thai boxe. Oggi gli atleti italiani sono molto ben preparati anche perché vanno una o due volte all’anno in Thailandia per tre settimane, ogni volta per allenarsi nei migliori campi thailandesi. Prima di partire è fondamentale chiedere al proprio Maestro in quale campo allenarsi perché in Thailandia esistono anche campi per turisti in cui un atleta professionista non accresce il suo bagaglio tecnico. Inoltre, grazie a manifestazioni come quelle organizzate dal mio amico Angelo Valente gli atleti italiani hanno la possibilità di combattere contro atleti stranieri di grande valore e questa è l’unica strada per scalare le classifiche delle principali federazioni, per vincere titoli importanti e per essere ingaggiati dai promoter esteri».

The Night of Kick and Punch 9: il programma definitivo

1) Alex Avogadro vs Pawel Szymansky.- Thai boxe – 3 riprese da 3 minuti ciascuna – Torneo New Era
2) Ryan Castiglioni vs Viorel Vintu – Thai boxe – 3 x 3 – Torneo New Era
3) Tommaso Pantarotto vs Giuseppe Conti – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3 – Torneo New Era
4) Francesco Maggio vs Taras Hnatchuk.- Kickboxing stile K-1 – 3 x 3 – Torneo New Era
5) Luca Cecchetti vs Nicholas Rivas – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3
6) Lorenzo Di Vara vs Samed Memaj – Thai boxe – 3 x 3
7) Michele Briamonte vs Sandro Izzo – Kickboxing stile full contact – 3 riprese da 2 minuti
8) Romina Shima vs Roberta Sarcinella – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3
9) Andrea Masini vs Lotfi Talbi – Campionato d’Europa di thai boxe – 5 riprese da 3 minuti
10) Anderson Bonat vs Christian Marzullo – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3
11) Manuel Alberti vs Alessio Picone – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3
12) Alfredo Foglia vs Davide Vivenzi – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3
13) Cherki Argoub vs Khaled Alkakoni – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3
14) Reda El Mazhor vs Luca Veronelli – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3
15) Zakaria Zourki vs Alessio Nisticò – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3
16) Dimitro Komarov vs Sergio Orosio – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3