Ring Rooster avrà luogo sabato 9 febbraio al teatro Principe di Milano. Nel match clou, il ritorno del peso massimo leggero Matteo Rondena che sfiderà il rumeno Ovidiu Enache sulla distanza delle 6 riprese. Nel corso della serata, altri 4 incontri professionistici e 16 match fra dilettanti. Presenteranno la bellissima Maria Maiorano e Valerio Lamanna, la voce della boxe italiana.

Sabato 9 febbraio, al teatro Principe di Milano, avrà luogo Ring Rooster, una manifestazione di pugilato organizzata dal Francis Boxing Team di Francis Rizzo in collaborazione con la palestra Rocky Marciano di Elvis Bejko. Sarà un evento che unirà lo sport allo spettacolo, come si usa oltreoceano.

«Ho voluto organizzare Ring Rooster al teatro Principe perché si tratta di una location dal grande fascino – spiega Francis Rizzo – con una tradizione che risale agli anni 40 del secolo scorso. Dal 5 dicembre 2014 il teatro Principe è tornato a essere la casa del pugilato a Milano, o meglio di quel tipo di manifestazioni che gli americani definiscono club fighting: eventi in cui pugili del territorio combattono di fronte ai loro tifosi e questi ultimi hanno sempre l’impressione di sedere in prima fila (e percepiscono la potenza dei pugni sferrati dai pugili) per le dimensioni ridotte dell’impianto. Il teatro Principe può ospitare circa 500 persone, quindi consiglio a tutti di comprare subito i biglietti per non rischiare di rimanere senza.

Il presentatore sarà Valerio Lamanna, The Voice della boxe italiana. Valerio sarà affiancato nella conduzione dalla splendida Maria Maiorano.

Anche le round girls saranno bellissime, come deve essere in uno spettacolo di alto livello. Per quanto riguarda i combattimenti, nel clou avremo il ritorno del peso massimo leggero Matteo Rondena (7 vittorie e 4 sconfitte), che affronterà il rumeno Ovidiu Enache sulla distanza delle 6 riprese.  Inoltre, offriremo quattro incontri professionistici sulla distanza delle 6 riprese e sedici combattimenti fra dilettanti sulla distanza delle 3 riprese. Il primo match inizierà alle 16.30. La serata di gala inizierà alle 20.30. I professionisti sono il peso supermedio Vadim Gurau (5-4), il peso leggero Giuseppe Fiorino (al debutto), il peso superleggero Shakib El Kadimi (2-5-2) e Valeria De Francesco (1-0, peso mosca). I nomi dei loro avversari saranno annunciati a breve. Matteo Rondena e Vadim Gurau sono allenati da me e da Alessandro Meda».

Matteo Rondena ha combattuto 10 volte al teatro Principe e potrà contare sul tifo del pubblico. Ex campione della Lombardia fra i dilettanti, professionista dal dicembre 2014, Matteo si allena alla palestra Francis Boxing Team, alle porte di Milano.

«Ho fondato la palestra nel 2012 – spiega Francis Rizzo – ed è diventata un punto di riferimento sia a livello amatoriale che agonistico. Pratico il pugilato da 22 anni. Tre anni dopo aver iniziato, sono entrato alla palestra Doria di Milano e mi sono allenato son Stefano Sirtori nella boxe e con Angelo Valente nella kickboxing. Come pugile ho disputato 27-28 incontri dilettantistici, mentre nella kickboxing ho sostenuto una trentina di combattimenti negli stili full contact (pugni e calci al di sopra della cintola), low kick (calci anche alle gambe) e K-1 (pugni, calci e ginocchiate), diventando campione d’Italia di full contact. Nella mia palestra insegno sia pugilato che kickboxing. Sono un tecnico certificato dalla Federazione Pugilistica Italiana».

La manifestazione di sabato 9 febbraio non è la prima organizzata da Francis Rizzo con il marchio Ring Rooster in varie location. Il 14 aprile 2018 è già passato proprio dal teatro di Viale Bligny 52, che ormai è diventato l’equivalente della York Hall di Londra e del B.B. King Blues Club & Grill di New York (per 18 anni la più prestigiosa sede del club fighting a Manhattan). A Ring Rooster i pugili affronteranno avversari del loro stesso livello e questo garantisce spettacolo. Gli americani e gli inglesi dicono che styles make fights. Una sfida tra un pugile con 50 vittorie e un novellino non interessa a nessuno perché il risultato è scontato.