Tutto è cominciato ad Amandola, un paese di 3500 abitanti nel cuore dei Monti Sibillini in provincia di Fermo…

Un piccolo torneo di basket è cresciuto negli anni fino a diventare un appuntamento fisso per gli appassionati della palla a spicchi. Istituito nel 2012 da Michele Valleriani con l’idea di realizzare un progetto estivo che aiutasse le popolazioni africane attraverso lo sport e la pallacanestro nello specifico,

Basketball fo Africa (BFA)

L’obiettivo principale di Basketball For Africa (BFA) è quello di raccogliere fondi per Sports Around The World, un’associazione Onlus con lo scopo di promuovere attività di carattere sportivo e agonistico nei paesi più poveri del pianeta. La mission è quella di radicare i valori dello sport in tutte quelle nazioni nelle quali il gioco, a causa di condizioni svantaggiate, non riesce più a rappresentare un sogno.

Il presidente dell’associazione Basketball For Africa è Stefano Bizzozi. L’allenatore professionista di basket è legato a campagne per la costruzione di strutture sportive in vari paesi africani; oltre a essere coinvolto nel processo di formazione di istruttori che coinvolge gli abitanti delle città toccate dal progetto.

La campagna di beneficenza, che vedeva come protagonista il coach e leggenda della pallacanestro italiana Ettore Messina, si è conclusa a gennaio 2019 e ha riscosso un grande numero di partecipazioni.

I partecipanti attraverso le proprie donazioni hanno sostenuto l’associazione di volontari che, da anni, è impegnata nel sostenere i bambini delle comunità africane a più alto rischio di povertà.

Un week end a San Antonio

Ogni donazione aumentava la chance di vincere il premio: un viaggio a San Antonio (Texas) per conoscere e cenare assieme a coach Ettore Messina.

Il piatto forte dell’esperienza, inoltre, riguardava la possibilità di assistere al match NBA tra San Antonio Spurs e Boston Celtics la notte del 31 dicembre 2018, accedendo a posti esclusivi riservati e alle strutture della squadra neroargento grazie a un tour guidato da Ettore Messina in persona.

Una delegazione dell’iniziativa guidata dal vice-presidente di Sports Around the World Giovanni Albanesi, Valleriani e Lixi si è recata in Texas per accompagnare i vincitori.

Il 2018 si è rivelato un anno particolarmente proficuo. Le donazioni sono interamente devolute alla costruzione di campi da basket e centri di aggregazione tra Congo e Camerun.

Una parte consistente dei fondi sono stati raccolti grazie alla collaborazione attiva del consulente finanziario indipendente Luca Lixi. Fondamentale l’apporto del suo gruppo Facebook riservato a investitori e risparmiatori WikiLixi – Tutti i segreti della finanza, che ha aderito al progetto Basketball for Africa.

Lixi è autore del libro I X comandamenti dell’investimento finanziario e da sempre vicino alle tematiche sociali; prosegue così il suo impegno a favore delle comunità africane ad alto rischio di povertà, con una particolare attenzione per le nuove generazioni.