La zampata di Vergne

Nel e-prix di Sanya Jean Eric Vergne è tornato alla vittoria, la sua prima stagionale. Il francese di Techeetah ha conquistato 26 punti (facendo segnare quindi anche il giro veloce). Il campionato assume connotati sempre più incerti. L’ormai ex-leader di campionato Sam Bird è stato costretto al ritiro, così come Lucas Di Grassi, centrato in pieno nel contatto tra Sebastien Buemi e Robin Frijns. Molto bene invece Oliver Rowland (pole position e primo podio) e Antonio Félix Da Costa, che con il terzo posto conquista la vetta della classifica piloti.

In questo 2019 la Formula E sta regalando tante emozioni, con 6 vincitori diversi di 6 scuderie diverse in 6 gare diverse. I primi 6 piloti della classifica sono compresi in soli 10 punti, e le prime 4 scuderie in 2. In questa stagione conterà molto la costanza, la solidità. Il leader di campionato Da Costa ha affermato di «guardare a lungo termine» per guadagnare punti preziosi in ottica campionato senza rischiare e senza portare la macchina al limite. Il suo terzo posto è frutto anche di questi ragionamenti. Se non avesse perso terreno a Santiago e Marrakech sarebbe primo per distacco.

Si ritorna a Roma

Il prossimo round in quel di Roma potrebbe spostare nuovamente gli equilibri, consegnando alla storia di questa stagione un altro vincitore, oppure facendo pendere l’ago della bilancia verso uno dei magnifici sei. L’anno scorso la Formula E arrivò nella capitale tra tanto scetticismo. Un anno dopo, l’engagement attorno al campionato elettrico in Italia è aumentato notevolmente. Questo grazie al successo ottenuto proprio il 14 Aprile 2018 e alla gestione del weekend. Nel frattempo sono cambiate le vetture, le regole, i protagonisti, ma la passione dei tifosi è rimasta la stessa. La scorsa stagione fu Sam Bird a trionfare nella cornice italica, e lo stesso Bird ha ribadito di «pensare già a Roma» dopo la débâcle di Sanya. Vedremo se l’inglese riuscirà a fare “back to back” nella città eterna, andando a stravolgere nuovamente un campionato già imprevedibile ed emozionante.