Articolo di Jacopo Bianchi

Se durante la quarantena avete recuperato, o state recuperando, i migliori film a tema sportivo di tutti i tempi, allora perché non allargare la visione anche ai documentari.

Prima di proseguire, per recuperare i migliori film a tema sportivo, clicca qui

Il documentario a tema sportivo, un genere recente

Un genere cinematografico poco esplorato prima del 2000, ma salito agli onori della cronaca con l’esplosione delle pay/cable TV e delle piattaforme on-demand. Una piccola rivoluzione nel mondo dei documentari sportivi, considerati prodotti di nicchia per oltre 50 anni, è arrivata dal canale americano ESPN nel 2009. Il colosso televisivo USA ha scelto di festeggiare i suoi primi 30 anni di storia con la produzione e la pubblicazione di 30 documentari sportivi che andavano ad approfondire le storie più belle raccontate dal canale negli ultimi tre decenni. Il successo di pubblico e di critica ha nobilitato il genere e spalancato le porte a innumerevoli produzioni che ora attraversano quasi tutte le discipline esistenti.

Qui trovate una lista redatta dalla redazione congiunta di Soccer Illustrated Magazine e Sport Tribune contenente 20 titoli, quelli che secondo noi non possono mancare nella videoteca virtuale di ogni appassionato di sport.

I 20 documentari consigliati dalla redazione

The endless summer – 1966

Bruce Brown ancora nel lontano 1964, autoproducendosi, è riuscito a girare con i mezzi dell’epoca il più bel documentario sul surf. La storia di due surfisti in giro per il Mondo alla ricerca dell’estate infinita.

A sunday in Hell – 1976

Poetico documentario danese che racconta, partendo dall’edizione del 1976, la storia e l’atmosfera della leggendaria Parigi-Roubaix.

Quando eravamo re (When we were kings) – 1996

Nato come un documentario musicale e diventato poi il ritratto del più grande pugile di tutti i tempi. La storia di uno dei personaggi più importanti del 20esimo secolo, non solo sportivamente parlando.

One day in september – 1999

IL 5 settembre 1972, un giorno che ha cambiato la storia dei Giochi Olimpici e anche quella dello sport. Il racconto del tragico massacro di Monaco.

Dogtown and Z-Boys – 2001

Se avete visto Lords of Dogtown e siete rimasti affascinati dalla malinconica storia delle piscine vuote di LA, lo stesso regista aveva già mostrato 4 anni prima le immagini reali.

Murderball – 2005

Se vi dicessi che uno dei più grandi documentari di tutti i tempi parla del rugby in carrozzina (disciplina paraolimpica), uno dei pochi a tema sportivo ad aver fatto incetta di premi.

Once in a lifetime: The extraordinary story of the NY cosmos – 2006

Con una colonna sonora d’eccezione e una produzione che non ha badato a spese, la storia della squadra di calcio più famosa d’America.

Tyson – 2008

La giovinezza nelle strade di Brooklyn, la fulminante ascesa fino al titolo mondiale dei pesi massimi, il successo planetario con tutte le ombre che porta con se. La storia di Mike Tyson direttamente dalla sua voce.

Once Brothers – 2010

Una delle più grandi squadre di pallacanestro della storia smembrata dalla guerra civile Jugoslava. Il toccante racconto dell’amicizia tra Vlade Divac (serbo) e Drazen Petrovic (Croato).

Senna – 2010

Probabilmente il pilota più amato di tutti i tempi. La storia della vita e della tragica morte del genio brasiliano del volante.

The two Escobars – 2010

Quante probabilità ci sono che il più grande narcotrafficante di tutti i tempi e una delle colonne portanti della nazionale colombiana di calcio più competitiva di sempre siano collegati.

Four days in october – 2010

Una storia che comincia dalla ‘maledizione di Babe Ruth’ e arriva all’incredibile rimonta dei Red Sox ai danni dei rivali storici degli Yankees. Boston diventa la prima squadra della storia a vincere una serie di playoffs al meglio delle 7 gare partendo sotto 0-3.

Undefeated – 2011

Alla scoperta di un mondo sportivo tanto lontano dal nostro quanto affascinante come quello del football americano, in questo caso ancora più particolare perché si tratta di High School.

The Other dream team – 2012

Olimpiadi di Barcellona ’92: pensate che la storia cestisticamente più rilevante sia il Dream Team di Jordan-Magic-Bird, forse non è così. Tra i colori fiammeggianti e la musica dei Grateful Dead, la Lituania torna sul palcoscenico mondiale.

Hillsborough – 2014

Messo in onda per la prima volta il 15 aprile del 2014, a 25 anni esatti dai drammatici eventi accaduti proprio a Hillsborough. Uscita ritardata di 2 anni nel Regno Unito per garantire il proseguo delle indagini.

The battered bastards of baseball – 2014

L’affascinante storia dei 5 anni di vita dei Portland Mavericks, squadra di baseball indipendente della Minor League. Standing ovation alla premiere del Sundance Film Festival 2014.

O.J. made in America – 2016

Il caso che ha segnato la storia recente degli USA. Una racconto e un processo che varcano e non di poco i confini del mondo sportivo. Documentario in 5 parti che ha vinto anche l’Oscar di categoria nel 2017.

Icarus – 2017

Il tema del doping nello sport professionistico e dilettantistico è stato volutamente evitato per molti anni, ma in questi 121 minuti Bryan Fogel prova a fare chiarezza su uno dei tempi più scottanti degli ultimi anni.

Free solo – 2018

Altro documentario da Oscar, 100 minuti che tracciano il profilo dell’arrampicatore Alex Honnold intento a scalare, ovviamente da solo, El Capitan cima da 2308m all’interno del parco di Yellowstone.

The russian five – 2018

Pioggia di premi per questo documentario che è arrivato al pubblico americano proprio in questo mese di marzo e arriverà probabilmente nei prossimi anche in Italia. Racconta la storia pazzesca di 5 fenomeni russi dell’hockey che abbandonano l’Urss negli anni 80 per andare a vincere due Stanley Cup consecutive ai Detroit Red Wings.