In un clima surreale il terzetto azzurro formato da Federica Brignone, Michela Moioli e Dorothea Wierer ha trionfato. Rispettivamente nello sci alpino, nello snowboardcross e nel biathlon, le tre italiane chiudono la stagione e conquistano ognuna la Coppa del Mondo della propria disciplina.

Le tre italiane conquistano la Coppa del Mondo

In un periodo storico sospeso nel tempo e nello spazio, con l’emergenza sanitaria Coronavirus, tutto lo sport mondiale ha praticamente chiuso i battenti. Tranne quello invernale. Mancava davvero poco per chiudere la stagione e allora, il terzetto azzurro formato da Federica Brignone, Michela Moioli e Dorothea Wierer ha trionfato. Rispettivamente nello sci alpino, nello snowboardcross e nel biathlon, le tre italiane hanno chiuso la stagione conquistando ognuna la Coppa del Mondo della propria disciplina.

Anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto rendere omaggio:

“Ho molto apprezzato la loro partecipazione emotiva con le affettuose dediche che hanno voluto inviare all’Italia e alla gente che sta soffrendo. Presto vorrò avere il piacere di poterle incontrare al Quirinale, ovviamente non appena la situazione generale lo consentirà“.

Dorothea Wierer conquista la seconda Coppa del Mondo di biathlon

Dorothea Wierer è riuscita a non lasciarsi trascinare dal dramma che sta vivendo l’Italia e a conquistare la seconda Coppa del Mondo di biathlon consecutiva al termine di un inseguimento al cardiopalma nella località finlandese di Kontiolahti. Nessuno negli ultimi 18 anni era più riuscito in tale impresa leggendaria. Un successo che corona al meglio una stagione incredibile. 

La ventinovenne altoatesina ha conquistato 4 medaglie iridate: 2 ori individuali, sette podi e la Coppa di specialità della mass start che si aggiunge a quelle già messe in bacheca di 15 km (2016) e inseguimento (2019).

Federica Brignone, prima sciatrice italiana di sci alpino a vincere la Coppa del Mondo

Federica Brignone, invece, è diventata la prima sciatrice italiana a conquistare la Coppa del Mondo assoluta di sci alpino. La cancellazione delle 3 gare previste ad Are ha soltanto anticipato la chiusura della stagione, ma il verdetto era già abbastanza chiaro.

Brignone ha trionfato con 1378 punti, record di ogni epoca per una sciatrice azzurra, davanti all’americana Mikaela Shiffrin e alla slovacca Petra Vlhova (rispettivamente 1225 punti e 1189 punti). Una stagione praticamente perfetta per la 29enne valdostana che ha conquistato 11 podi e ben 5 vittorie complessive. Brignone ha dimostrato tutta la sua crescita e la sua maturità potendo puntare con continuità al podio nel gigante, nel superG, nella combinata, nel parallelo e anche in discesa.

Sale così a quota 15 il conteggio delle vittorie in Coppa del Mondo dell’azzurra che si porta ad un solo successo dal record nazionale (Deborah Compagnoni), ma con questa impresa Brignone entra di diritto nell’olimpo dello sci alpino azzurro, peraltro ottenuto nel bel mezzo del dominio assoluto di Mikaela Shiffrin.

Michela Moioli gioca la Coppa nell’ultima tappa

Un tornado di emozioni anche sulla neve di Veysonnaz dove Michela Moioli si giocava la Coppa del Mondo nell’ultima tappa della stagione. Vista la situazione di classifica e le otto partecipanti totali, si trattava sostanzialmente di una formalità. Anche se nulla in questo momento storico può essere etichettato come una formalità.

La crisi legata al Coronavirus che sta sconvolgendo il Mondo ha colpito in maniera particolare la Lombardia e ovviamente anche Alzano Lombardo, città natale di Moioli, senza risparmiare il nonno della campionessa olimpica che è stato proprio contagiato. In una situazione psicologica sicuramente complessa, Moioli ha agguantato il successo di tappa, il 15esimo in carriera. Soprattutto, ha guadagnato la terza Coppa del Mondo di snowboardcross,dopo quelle del 2016 e del 2018.

Un triplo capolavoro che regala un grande sorriso al popolo italiano che ha potuto distrarsi, anche solo per qualche istante, da uno dei momenti più bui degli ultimi 70 anni, per incoronare le tre regine delle nevi.

Per gli ultimi articoli di Sport Tribune, clicca qui.