Lo stile, qualche settimana fa, è tornato a Casa Italia: Armani torna a vestire la Nazionale. La Federcalcio italiana, infatti, ha firmato un nuovo accordo di partnership con Giorgio Armani. L’accordo vedrà la potenza della moda italiana vestire le squadre nazionali per i prossimi quattro anni.

Nell’ambito dell’accordo, Armani fornirà un abbigliamento formale da giorno per le squadre nazionali maschili, femminili e under 21 in un accordo onnicomprensivo. Dopo la prima prova della collezione Emporio Armani a Coverciano, il campo di allenamento centrale e la sede tecnica della Federcalcio italiana a Firenze dove la nazionale maggiore maschile aveva recentemente fotografato la propria squadra, il debutto ufficiale è avvenuto il 23 marzo 2019, quando la squadra li ha indossati prima di affrontare la Finlandia nella sua prima partita di Euro 2020.

1/2

La squadra maschile Under 21 indosserà quindi la collezione al Campionato Europeo di quest’anno in Italia, e la squadra nazionale femminile italiana seguirà la Coppa del Mondo femminile in Francia questa estate.

1/2

Giorgio Armani, fondatore e proprietario di Emporio Armani, ha dichiarato: «Sono orgoglioso di collaborare con la FIGC e di offrire ai nostri atleti la mia idea di soft formality, di elegante praticità. Ho creato un guardaroba coerente con il mio stile, progettato per gli atleti in costante movimento. È un altro modo per portare l’italianità nel mondo».

La collezione sarà composta da un abito, una camicia, scarpe e cappotto insieme ad accessori come una borsa Emporio Armani, zaino, cintura e occhiali, ed è stata descritta come formale ma confortevole, pur essendo utilizzabile in più stagioni grazie agli interni rimovibili .

In precedenza, Armani ha fornito abbigliamento formale alla nazionale italiana ai Mondiali del 1994 e alle Olimpiadi del 2012 e del 2016, mentre ha collaborato con la nazionale inglese, il Chelsea FC, il Bayern Monaco e il Newcastle United.