Il campionato vi manca e in spiaggia non potete giocare col pallone perché il bagnino ve lo vieta? Ci pensiamo noi di Soccer a consigliarvi qualche lettura per stare sotto l’ombrellone in compagnia dello sport più bello del mondo.

Per gli amanti del calcio i mesi estivi sono particolari, per i più patiti quasi una sofferenza.
L’europeo Under 21 e le prove generali del mondiale di Russia del prossimo anno, chiamasi Confederations Cup, possono soltanto attenuare il nostro boccheggiare alla ricerca del calcio giocato; ed il mercato, con i suoi exploit ci regala solo qualche momento di sollievo in attesa del fischio d’inizio delle competizioni ufficiali.
A noi non basta il ‘mènage à trois’ tra Donnaruma, Raiola e l’A.C. Milan, i guai col fisco spagnolo di CR7 non possono appagare la nostra voglia di ‘football’, l’attesa del ‘colpo di mercato’ estivo può solo incuriosirci, nulla di più!
Siamo quei ‘soggetti’ che, per pianificare le vacanze, aspettano le ufficializzazioni dei ritiri estivi delle squadre professionistiche, diciamo a mogli e compagne che la settimana di ferie estive è preferibile farla in montagna perché al mare c’è troppo caos, meglio respirare un po’ d’aria fresca in Trentino Alto Adige spostandosi fra Pinzolo e Dimaro, giusto per citarne due.
E’ per questo che noi di ‘Soccer’ vogliamo rendervi l’attesa meno gravosa, proporvi delle ‘letture’ che possano distrarvi; questi consigli sono rivolti a tutti gli appassionati, soprattutto a chi non riuscirà nel ‘raggiro’ mare/montagna e sarà costretto sotto l’ombrellone, con la mente rivolta ai campionati 2017/2018 e con gli occhi vigili in attesa di un SuperSantos a mezz’altezza da calciare.

Il tassista di Maradona, di Marco Marsullo.
Rizzoli.


Marco Marsullo ama il calcio, quindi è “uno dei nostri”. Il tassista di Maradona è un libro da leggere tutto d’un fiato, emozionante.
E’ la storia romanzata di Jorge Alberto Gonzalez Barillas, più comunemente conosciuto come ‘Magico’ Gonzalez, il miglior calciatore salvadoregno di sempre, uno dei migliori in assoluto, parole di Diego Armando Maradona: “Tecnicamente il calciatore più forte che abbia mai visto”.
Il romanzo è frutto del viaggio fatto a Cadìz fra i luoghi del ‘Màgico’.
L’autore ha conosciuto meglio la storia di Gonzalez che stregò i tifosi con il suo gioco spettacolare ed efficace.
Genio e sregolatezza ‘El Màgo’, un fuoriclasse che ebbe la possibilità di giocare con il Barcellona svanita a causa dei suoi comportamenti da dongiovanni, protagonista di una indimenticabile rimonta proprio ai danni dei blaugrana, sul tabellino due gol e due assist.
Una cometa che meritava di splendere di più; chissà se anche lui oggi, tra le strade della sua San Salvador, mentre è alla guida del suo taxi pensa a quei momenti, a quello che poteva essere.

Football, guida infografica al calcio, di John Andrews.
Il Castello.


Il libro di John Andrews, impreziosito dalle illustrazioni del disegnatore rumeno Daniel Nyari è una raccolta di curiosità sul mondo del calcio, un insieme di statistiche su eventi e campionati di tutto il mondo.
Si va dal giocatore più basso al più alto, infografiche sulla storia dello ‘scarpino’ da gioco, l’evoluzione delle divise, i gesti più folli, le teste matte e chi più ne ha più ne metta.
Una scelta imprescindibile per tutti i calciofili, un volume con verve da vendere, originale, dal design particolare e pieno zeppo di rappresentazioni grafiche, un target che noi di ‘Soccer’ condividiamo in pieno.

Calciatori Brutti, storie di calcio e calci.
Sperling&Kupfer.


Per questo libro bisogna fare un discorso particolare, non abbiamo bisogno di dilungarci spiegando cosa sia Calciatori Brutti, la loro fama li precede, una pagina Facebook che vanta milioni di fan.
Le 183 pagine sono un’idea di Samuele Maffizzoli, Enrico Modica e Daniele Roselli, ma le storie che le riempiono sono ‘le nostre’; che siano esilaranti, tristi, esagerate poco importa, è la raccolta delle nostre emozioni, delle esperienze che vanno dal semi-professionismo al campo più sperduto di provincia, gli infortuni che ci hanno fanno smettere di sognare, le birre con gli amici, il tifo, il calcio come riscatto.
Una lettura semplice, leggera, andrebbe letto anche dai “matti” (quelli veri!!) che dicono:Il calcio è solo un gioco”.
L’opera di Calciatori Brutti…di brutto non ha praticamente nulla.